In questo sito non vengono utilizzati cookies per raccogliere informazioni personali in modo diretto ma alcuni elementi di terze parti potrebbero anche utilizzarli.
Cliccando su "approvo", navigando il sito o scorrendo questa pagina confermi di accettare i cookies (che ricordiamo possono essere sempre disabilitati dalle impostazioni del tuo browser).
Leggi come vengono utilizzati i cookies su questo sito - Approvo

Icona social

Apps Apple

APPLE = IOS = IPHONE

L'iPhone non è solo uno smartphone, è uno stile di vita.
Pur rientrando infatti nel mercato di fascia alta con costi importanti, l'i-phone è senza ombra di dubbio uno dei modelli di smartphone più venduti al mondo.

Tutto nasce con il primo modello, presentato da Steve Jobs il 9 gennaio 2007 e distribuito, prima negli USA e poi nel resto del mondo, nel giugno dello stesso anno.
Tutti i servizi improvvisamente diventano controllabili tramite uno schermo multi-touch, una tastiera virtuale, pulsanti di navigazione con diversi utilizzi instradando di fatto gli utenti verso un nuovo modo di utilizzo del telefono.
L'iphone in poco tempo stravolge le abitudini degli utilizzatori del telefono, fino a quel punto un mero strumento per effettuare telefonate e mandare sms, consentendogli di utilizzare, con nuove ed innovative modalità, anche servizi aggiuntivi, come la posta elettronica, la navigazione web, la musica digitale, foto e video.
Elementi che poi, da lì a poco tempo, sarebbero divenuti un must a cui nesso di noi può più rinunciare.

APPLE = IOS = IPHONE = APPS

L'iphone apre una inizialmente consentiva l'utilizzo di sole solamente applicazioni di terze parti che si interfacciavano via web.
Fino al febbraio 2008 Apple aveva infatti optato per un blocco nei confronti di applicazioni non web per evitare problemi di sicurezza per poi invece consentire, tramite l'utilizzo di un kit di sviluppo fornito gratuitamente, di caricare programmi di terze parti nel dispositivo previa certificazione preventiva Apple.
Con la nascita dell'iPhone 3G ed il firmware 2.0, Apple introduce l'App Store, un vero e proprio market nella quale gli sviluppatori potevano pubblicare le proprie App poi scaricabili dagli utenti gratuitamente in alcuni casi ed a pagamento in altri.
E, considerato che inizialmente l'AppStore era composto da poco più di 500 applicazioni, sviluppate da diverse software house mentre adesso se ne contano più di un milione, si può senz'altro dire che l'introduzione di questo nuovo mercato ha senza alcun dubbio riscosso un grande successo.

APPLE = IOS = IPHONE = APPS = INFOEMEDIA

Infoemedia, consapevole dell'importanza del marcato delle applicazioni e sensibile alla sempre maggiore richiesta, progetta e sviluppa, nell'ambito della sua attività, App e WebApp per iPhone curando le diverse esigenze manifestate dalle aziende interessate ed occupandosi, per conto del cliente, anche di tutte le pratiche finalizzate alla validazione ed alla successiva pubblicazione nell' App Store.

Al fine di cercare di ottenere i risultati sperati, nel realizzare un App, Infoemedia presta la massima attenzione a tutte le varie fasi di produzione e post-produzione:
  • Individuazione del target di riferimento
  • Analisi dei competitors
  • Scelta del tipo di App da realizzare (App nativa o WebApp) in funzione degli obiettivi da raggiungere e del mercato verso cui l'azienda si pone
  • Creazione del layout grafico personalizzato coerente con il corparate identity aziendale
  • Sviluppo dell'app personalizzate in funzione delle informazioni acquisite e delle valutazioni estrapolate da dati in possesso.
  • Pubblicazione dell'applicazione nell'App Store con conseguente carico totale delle pratiche burocratiche ed amministrative finalizzate alla validazione da parte della Apple
  • Diffusione e divulgazione dell'app tramite recensioni, articoli e post in blog, forum, portali, social network ed altri canali di comunicazione con argomenti inerenti l'attività aziendale.

APPLE = IOS = IPAD

L'iPad è il tablet di prima generazione a marchio Apple nonchè la riproduzione in versione maxi dell'iPhone. Sempre facilmente trasportabile ma ovviamente meno dell'iPhone, l'iPad con il suo schermo più grande, consente di utilizzare più comodamente diverse applicazioni e le funzionalità in esso presenti e rappresenta l'alternativa Apple ai computer portatili. Dotato di fotocamera, posta elettronica, browser internet, musica digitale e molto altro, di fatto l'iPad è un dispositivo a metà strada tra un telefono cellulare evoluto e un computer portatile.

Il primo iPad, presentato da Steve Jobs il 27 gennaio 2010, riscuote sin da subito un ampio successo tanto da divenire, nonostante il prezzo più elevato rispetto ad altri tablet, uno dei dispositivi più venduti al mondo. Da lì in avanti sono state prodotte diverse versioni, sempre più evolute e performanti, con schermi più o meno grandi che hanno avuto sempre l'atteso riscontro da parte dell'utenza.

APPLE = IOS = IPAD = APPS

Come avviene per l'iPhone e l'iPod Touch, l'utente iPad, oltre alla applicazioni di base preinstallate come Safari, Mail, Foto, Video, YouTube, iPod, iTunes Store, App Store, Maps, Note, Calendario e Contatti, può integrare ed eseguire sul suo dispositivo solo app scaricate dall'App Store. Nel market Apple è possibile scaricare tantissime applicazioni nate per iPhone ma compatibili oltre a quelle specificamente create per il dispositivo e sviluppate da terzi grazie ad iPad SDK.

APPLE = IOS = IPAD = APPS = INFOEMEDIA

Infoemedia, così come avviene in ambito iPhone, sviluppa App e WebApp anche per iPad in funzione delle rihieste della clientela svolgendo per loro conto anche tutte le pratiche di validazione e pubblicazione nell'App Store.

Nel progettare e realizzare un App personalizzata, Infoemedia parte dall'individuazione del target di riferimento e l'analisi dei competitors per poi procedere allo sviluppo vero e proprio dell'app in relazione alle informazioni acquisite ed alle relative valutazioni.

Terminato le sviluppo e testata l'applicazione, Infoemedia procede dapprima alla relativa pubblicazione nell'App Store occupandosi di tutte le pratiche previste anche ai fini della validazione da parte di Apple per poi promuoverne e diffonderne la conoscenza tramite diversi canali di comunicazione quali blog, forum, portali e social network.